lunedì 25 marzo 2019

Olivella - Cosmesi a base di olio d'oliva - Cosmoprof 2019

Eccoci anche al terzo appuntamento.

Dopo un attento test dei prodotti in campioni gentilmente offerti da Olivella (link al sito) finalmente sento di potervene parlare.

Innanzitutto ho conosciuto questo marchio proprio girando il Cosmoprof e, parlando con la responsabile, ho potuto constatare la loro mission super green grazie all'uso in tutti i loro prodotti dell'olio vergine d'oliva (olive coltivate in Umbria 100% made in Italy) e dei packaging riciclabili in vetro. 💚




➨ Partiamo con la crema mani: ha un profumo naturale e delicato d'oliva. La consistenza è leggermente liquida, si stende e si assorbe facilmente e lascia le mani idratate ma non unte. ✔️

➨ La crema nutriente viso è più corposa senza essere troppo pesante sulla pelle, non lascia residui bianchi e si assorbe bene. Buona anche come base trucco. Profumazione delicata, ma preferisco quella della crema mani. Ottimi gli attivi (estratto di camomilla, carota e di iperico) che contiene e gli oli di alta qualità (burro di karite, olio di girasole, olio di mandorla, olio di semi di rosa selvatica). ✔️
Ecco i campioni ricevuti da me e da mia madre
➨ Olio corpo: molto buono, si stende bene e lascia la pelle davvero nutrita. Profumazione delicata, anche se si percepisce la nota di olio di Tea tree, che è inserito come secondo ingrediente e quella del Timo, entrambi ottimi anche per massaggi. ✔️
➨ Anche l'olio anti-smagliature è ottimo (contiene olio d'oliva, di mandorla, olio essenziale d'arancio, olio essenziale di fiori di lavanda), anche se per ottenere risultati dovrei provare il prodotto più a lungo. Profumazione agrumata.

Balsamo: districa bene i capelli e li lascia lisci, pettinabili e nutriti senza pesantezza. Ottimi gli ingredienti e attivi (Pantenolo). ✔️


➨ Contorno occhi: profumazione delicata, texture corposa, forse troppo, dato che rimane bianca e ci mette parecchio ad assorbirsi - non è un contorno occhi adatto per una base trucco -. Non brucia gli occhi e lascia la pelle morbida. Crema antirughe: lascia la pelle morbida ma non troppo corposa (sull'uso a lungo termine non ci possiamo esprimere perchè parliamo del test di prodotti a primo impatto).

N.B. Le liste ingredienti INCI complete le trovate sul sito di Olivella che vi ho indicato sopra.
Inoltre i prodotti possiedono proprietà Naturali Anti Età e Antiossidanti Naturali e sono:
- Privi di SLS/SLES (Sodium Laureth Sulfate)
- Senza Parabeni e Senza Coloranti
- Senza Ingredienti Animali e Senza Grassi Animali
- Colorante Naturale Clorofilla
- Certificati Kosher da Orthodox Union
- Dermatologicamente testato

Eccoci allo stand
Olivella ci ha mostrato come da una materia prima semplice e abbondante nel nostro paese si possano creare ottimi cosmetici green e di alta qualità senza prezzi eccessivi.  🌿


Avete mai usato cosmetici fatti con l'olio d'oliva?

mercoledì 20 marzo 2019

Screen - Linea Legerity - Cosmoprof 2019

PER ISCRIVERVI ALL'INIZIATIVA E RITIRARE SHAMPOO E OLIO CAPELLI OMAGGIO NEL SALONE ADERENTE PIÙ VICINO A VOI (entro 15 giorni) : LINK


Ciao a tutti!

Eccoci con il secondo appuntamento dedicato al Cosmoprof...
Questa volta parliamo della cura dei capelli.


Vi racconto un po' dei prodotti Screen dell'innovativa linea Legerity uscita nell'estate 2018, così chiamata per il volume e la leggerezza che dona al capello.

Ho potuto provare:

- shampoo: molto buono e facile da stendere 💦;

- maschera per capelli normali/fini: l'ho stesa sulle lunghezze, evitando il cuoio capelluto per non appesantire troppo la mia tipologia di capello superfine e facilmente sporcabile (farò una prova comunque sulle radici per testare l'efficacia del prodotto e vi aggiornerò se ne risulterò appesantito); 🚿

- maschera per capelli spessi: ancora la devo provare, anche se non adattissima al mio capello;


- balm (senza risciacquo): l'ho applicato sulle punte sia su capelli bagnati prima di asciugarli, che dopo l'asciugatura per mantenere meglio la piega.


➡️Sicuramente tutti i prodotti della linea hanno una profumazione TOP, proprio come dal parrucchiere (infatti spesso Screen è una marca usata nei saloni), per chi vuole un trattamento professionale anche a casa. 👃

➡️ Gli ingredienti attivi della miscela (BHB Blend) sono:
proteine del riso e della seta 🌾, olio di semi di girasole 🌻ed estratto di rosmarino. 🌿

❕ Sulle confezioni specificano che i prodotti sono privi di ✖️ petrolati, parabeni, olio minerale, coloranti, sls. 




📌 Usando i campioni della linea posso confermare che hanno lavato a fondo il cuoio capelluto, l'hanno lasciato pulito per due giorni completi (per me è già tanto dato che ho capelli finissimi), profumato a lungo e soprattutto per nulla appesantito!!! 👌

Vi pubblico anche gli le liste ingredienti:
Shampoo

Balm


Sicuramente non parliamo di prodotti bio, ma di una linea valida per chi ha bisogno di illuminare, nutrire e tenere in una piega perfetta i propri capelli, senza rinunciare a una profumazione irresistibile ! 🛀



Voi avete mai provato Legerity o altri prodotti Screen?

lunedì 18 marzo 2019

La Cosmeteria 🌱🍏 - Crema fai da te - Cosmoprof 2019

Ciao a tutti! 
Come preannunciato sulla pagina Facebook del blog, ieri, domenica 17 marzo, sono andata a visitare con mia madre la fiera cosmetica più famosa in Italia: il Cosmoprof di Bologna. 👯👄💅💇

Stanchezza a parte, sono riuscita a scorgere tante realtà diverse e di qualità, dalla biocosmesi alla cura dei capelli. In questo mese ve ne parlerò accuratamente!


Cominciamo la rassegna con il Laboratorio di Cosmetica:



ospitato nello stand "Smile - I Prodotti della Salute", di cui abbiamo potuto provare il detergente deodorante per i piedi, ottimo dopo una lunga giornata passata a camminare tra i padiglioni.

Come potete vedere, il loro spazio era dominato al centro da un piccolo tavolo per la creazione dei cosmetici "freschi" e abbiamo avuto la fortuna di arrivare giusto per l'inizio del Laboratorio! 

Per la prima volta ho visto come produrre una crema viso fai-da-te: 



All'inizio la soluzione: acqua + emulsionanti (a base di olio di cocco) vegetali era molto calda e andava mescolata, per poi andare ad aggiungere gli attivi.
Prima di farlo, però, abbiamo raffreddato la soluzione per evitare la dissoluzione degli attivi per la temperatura troppo elevata.

In questo caso abbiamo aggiunto:

- estratto puro di bava di lumaca
- miele di melagrana
- succo di limone fresco
- profumo di Monoi
- mix di vitamine

La crema, una volta trasferita in un contenitore, va fatta raffreddare e va messa in frigo per una migliore conservazione. Una volta pronta per l'uso ci è stato raccomandato di avere le mani ben pulite per non 'contaminare' una crema così delicata (senza alcun conservante).

➡️ E' da un giorno che sia io che mia madre la stiamo provando e possiamo dire:

- la consistenza è davvero superba: si stende facilmente senza lasciare bianca la pelle e la texture non è né troppo corposa né troppo leggera;

- il profumo è delicato ma davvero piacevole se conoscete l'olio di Monoi;

-nutre, idrata e rende vellutata la pelle!

- è talmente delicata ed efficace che va bene anche sul contorno occhi e labbra.

Ero davvero curiosa del risultato ed è molto sopra le mie iniziali aspettative! In effetti ci avevano detto che la resa di un cosmetico fatto in casa è 4 volte migliore di uno convenzionale.

Aggiornamento del 14/04/2019
Dopo 1 mese non è ancora finita tutta la crema e si conserva molto bene in frigo!

Complimenti alla Cosmeteria per la bella idea! Sul loro sito trovate anche dei laboratori per diventare Cosmetiste a casa vostra e creare i vostri cosmetici preferiti, personalizzati e economici!

N.B. Federica Pompa, titolare della Cosmeteria, che ho conosciuto al Cosmoprof mi ha avvisata che cerca cosmetiste per avvio laboratori a casa (per info Tel. 3482827463)


--> E voi ci avete mai provato?


sabato 9 marzo 2019

3 buoni motivi per andare in Auditorium

Ciao a tutti!

Quest'oggi parliamo di MUSICA 🎶


Ancora non ho avuto modo di parlarvi di questa parte della mia vita.

Eppure la musica, e in particolare il canto, è sempre stato uno dei miei punti di riferimento e una delle mie grandi passioni fin da quando andavo all'asilo.
Alle medie poi cominciai a cantare nel coro Gospel della mia città.
In quegli anni la musica era per me già responsabilità, impegno e insieme divertimento, svago e novità: infatti bisognava conciliare i mercoledì di prove, le prove generali e straordinarie, lo studio dei brani - parole, musica e movimenti - e piccole parti da solista, con i concerti di Natale e Pasqua, gli spostamenti e le attese con le amiche per salire sul palco.


C'è sempre stato qualcosa di misterioso nella musica che mi ha affascinato e attirato a sé in tutti questi anni, tanto che continuai durante le medie e il liceo, fino ad oggi, a prendere lezioni di canto e a esibirmi nei saggi annuali.
Posso poi svelarvi la novità datata settembre 2018: sono molto felice e onorata di essere entrata a far parte del Coro Giovani La Verdi.

Inoltre in quest'ultimo anno decisi anche, in accordo col mio ragazzo, di prendere un abbonamento per la stagione sinfonica all'Auditorium La Verdi di Milano sfruttando il vantaggioso abbonamento Soci Under 30, con una forte agevolazione economica per i più giovani.
L'auditorium di Corso San Gottardo è davvero imponente, moderno e con un'acustica eccezionale, ve lo consiglio veramente, soprattutto se siete 'novellini' come lo ero io.

- La decisione venne dopo un anno di abbonamento per studenti, fornito dall'Università Cattolica, ai Recital di canto (❔se vi chiedete cos'è un Recital:  è una "performance musicale di tipo vocale. Può essere incentrata su un singolo musicista, a volte accompagnato da un pianoforte, o sulle opere di un singolo compositore.") alla Scala, che mi piacque, ma ritengo che i cantanti lirici di oggi abbiano perso lo spirito giusto con cui interpretare i brani, riducendo il cantato a un mero e unico 'vocalizzo', sicuramente musicale ma senza il senso e l'emozione che dovrebbe veicolare; inoltre la Scala è "La Scala", ma l'acustica non è paragonabile a quella di un Auditorium -. 


Ho deciso di trattare proprio di quest'argomento perché quando ne parlo con gli amici o i conoscenti mi sembra di intuire nelle risposte e negli sguardi dei punti interrogativi, nel senso che banalmente si capisce che si stia parlando di musica, orchestra e in gran parte classica, ma mi sembra che pochi riferiscano i propri pensieri a un'esperienza davvero vissuta.
Per farla semplice mi pare che la mia generazione, e in parte quella dei miei genitori, sia poco interessata a ascoltare musica classica dal VIVO. Eppure questa segna una forte differenza rispetto alla musica registrata.

Certo, anch'io fino all'anno scorso quasi non conoscevo l'esistenza dell'Auditorium, e proprio per questo ho apprezzato ancora di più la 'scoperta'.



E ora vi illustro 3 buoni motivi per frequentare l'Auditorium: